Cosa notare durante l'autoesame

  1. Qualsiasi cambiamento strano nella forma o nella grandezza dei seni

  2. Se un seno è diventato più piccolo dell'altro

  3. Un cambiamento di colore della pelle o eruzione cutanea

  4. Pelle raggrinzita o a buccia d'arancia

  5. Un capezzolo che abbia cambiato posizione o forma

  6. Un nodulo o un ispessimento all'interno del seno o dell'ascella

  7. Un'eruzione cutanea attorno al capezzolo

  8. Perdite da uno o entrambi i capezzoli

  9. Dolore costante in una parte definita del seno


Se notate qualsiasi cambiamento strano, contattate il vostro medico generico per un appuntamento.

ATTENZIONE: l'autoesame da solo non è adeguato a prevenire il cancro mammario ed è utile solo in aggiunta alla mammografia e ai controlli clinici con gli specialisti.

Ricordate inoltre che nove noduli su dieci non sono cancro.

Centro Regionale di Prevenzione Oncologica (CRPO)
Dipartimento di Oncologia ed Endocrinologia Molecolare e
Clinica dell'Università Federico II di Napoli, Via Pansini 5

CRT