Perché l'esame del sangue occulto?

I tumori dell’intestino (colon retto) si sviluppano molto lentamente a partire da piccole formazioni benigne chiamate polipi (adenomi), che possono iniziare a sanguinare diversi anni prima della comparsa di altri disturbi. All’inizio questo sangue non si vede a occhio nudo, ma può essere identificato con un esame delle feci chiamato “ricerca del sangue occulto”.
Se lo troviamo quando è ancora molto piccolo, il tumore può essere curato in modo definitivo.
Secondo l’esperienza scientifica, fare l’esame del sangue occulto ogni due anni dopo i 50 anni può salvare molte vite.

Centro Regionale di Prevenzione Oncologica (CRPO)
Dipartimento di Oncologia ed Endocrinologia Molecolare e
Clinica dell'Università Federico II di Napoli, Via Pansini 5

CRT